Archivio di 6/2009

Il 30 giugno al Teatro dell’Opera di Roma - Giovani in Opera - l’emozione della grande musica

Saturday, 27/6/2009

Un vento di novità al Teatro dell’Opera: Martedì 30 giugno alle 20.30 il prestigioso palcoscenico sarà gremito dai giovani musicisti per il loro concerto finale diretti dal M°Germano Neri.

Foto_concerto.jpg

La Giovane Orchestra dell’Opera conclude il secondo anno di formazione musicale con un concerto finale in cui prenderanno vita l’energia, la freschezza e l’impegno dei giovanissimi musicisti componenti l’officina musicale ideata e curata dal Servizio Didattica del Teatro.

La Giovane Orchestra dell’Opera diretta con energia e vitalità contagiose dal maestro Germano Neri,eseguirà musiche di Georges Bizet,Pietro Mascagni, di Giuseppe Verdi e di Astor Piazzolla.

Varata nel 2007 con il sostegno del Comune di Roma (Assessorato alle Politiche educative e scolastiche della famiglia e della gioventù) la Giovane Orchestra dell’Opera vuole offrire nuove opportunità per avvicinarsi alla tradizione del teatro musicale, patrimonio culturale nazionale da tramandare, in sintonia con gli obiettivi di apertura ed avvicinamento ai giovani che il Teatro dell’Opera persegue da diversi anni.

GIOVANE ORCHESTRA DELL’OPERA

ORCHESTRA.jpg

Hanno cominciato a riempire i corridoi e le sale dall’ottobre 2007, con un entusiasmo appena mitigato dal pudore di entrare in un tempio della musica, e nei giorni di prova sono presto diventati i «padroni» del Teatro.
Le loro note hanno viaggiato per tutto il Teatro portando una ventata di freschezza e di allegria. Sono i centoventi bambini e adolescenti, strumentisti in erba, della Giovane Orchestra dell’Opera, l’officina musicale - ideata e curata da Nunzia Nigro, responsabile del Servizio Didattica del Teatro, e Germano Neri, direttore d’orchestra- varata con il sostegno del Comune di Roma (Assessorato alle Politiche educative e scolastiche della famiglia e della gioventù), la cui avventura è solo agli inizi. La formazione della Giovane Orchestra dell’Opera vuole offrire nuove opportunità per avvicinarsi alla tradizione del teatro musicale, patrimonio culturale nazionale da tramandare. Perciò far parte della Giovane Orchestra dell’Opera - l’unica che si dedichi specificatamente al teatro musicale è una maniera per vivere da protagonisti la magia del melodramma, con spirito consapevole e critico. Il suo repertorio, oltre all’opera e al balletto romantico, comprende i titoli più celebri dell’operetta e del musical. La Giovane Orchestra si esibisce in rassegne e in festival giovanili italiani e stranieri, e tiene concerti, saggi e registrazioni in sede e fuori sede. Il suo repertorio comprende pagine operistiche di Mozart, Verdi, Bizet, Rossini, Puccini e Bernstein.
Tra i prossimi impegni della Giovane Orchestra si segnala la realizzazione di un’opera per e con bambini, appositamente commissionata, che ha per protagonista un coro di oltre cento studenti, e che vedrà esibirsi, per la prima volta, un cast di artisti che non superano i vent’anni.

GIOVANE ORCHESTRA DELL’OPERA
l’emozione della grande musica
CONCERTO FINALE 2009


Georges Bizet L’Arlesienne Suite n°2
Pastorale
Intermezzo
Minuetto
Farandole
Pietro Mascagni da Cavalleria Rusticana
Intermezzo sinfonico
Georges Bizet da Carmen Suite n°2
Preludio
Habanera
Giuseppe Verdi da La Traviata
Preludio
Brindisi
“Sempre libera…”
Astor Piazzolla Libertango
adattamento del M° Stefano Lazzari
Direttore M° Germano Neri

—————————————————————————————————————————
Martedì 30 giugno 2009 ore 20.30
Biglietto unico 10,00 €
Biglietteria Teatro dell’Opera di Roma - Tel 06 48160255 - 06 4817003
Aperta dal martedì al sabato dalle ore 9.00 alle ore 17.00; domenica dalle ore 9.00 alle ore 13.00; chiusa il lunedì.
Il giorno dello spettacolo la Biglietteria sarà aperta fino a 30 minuti dopo l’inizio della rappresentazione.
Biglietto d’ingresso unico 10 euro.
Biglietteria Teatro dell’Opera di Roma - Tel 06 48160255 - 06 4817003 Aperta dal martedì al sabato dalle ore 9.00 alle ore 17.00; domenica dalle ore 9.00 alle ore 13.00; chiusa il lunedì. Il giorno dello spettacolo la Biglietteria sarà aperta fino a 30 minuti dopo l’inizio della rappresentazione.

Pokémon party al Bioparco!

Thursday, 25/6/2009

Pikachu & friends vi aspettano per un Pokémon Party all’insegna del divertimento!

 


 

Sabato 27 giugno, dalle ore 09.30 alle ore 19.00, si terrà il Pokémon Party presso il Bioparco di Roma, con giochi, postazioni di download e tantissime console DS e Wii dove provare tutti i titoli Pokémon per un divertimento sfrenato. Le prime 1.000 persone che si presenteranno all’appuntamento avranno diritto all’ingresso gratuito, di seguito sarà possibile partecipare pagando il normale biglietto di ingresso del parco. I bambini sotto il metro entreranno comunque gratis.
Nel corso della giornata, saranno organizzati una serie di giochi di animazione e si potranno vincere gadget Pokémon esclusivi.
Inoltre, per chi non vuole perdersi i Pokémon su grande schermo, sarà proiettato il film “Giratina e il Guerriero dei Cieli” con ingresso gratuito fino ad esaurimento posti. Gli orari della proiezione saranno: 10.15 – 12.00 – 13.45 – 15.30 – 17.00.
Sarà allestita  una speciale postazione di download dove poter scaricare in esclusiva il personaggio raro Shymin sulla propria cartuccia di Pokémon Diamante o Pokémon Perla. I bimbi troveranno anche un Pikachu in pelo e ossa con il quale fare tante fotografie divertenti.
Ma gli appuntamenti con i Pokémon non finiscono qui!
Il 18 e il 19 luglio, nel meraviglioso parco dei divertimenti di Mirabilandia, vicino a Ravenna, avrà luogo il mitico Pokémon Day, che ha in serbo tante sorprese e grande divertimento per tutta la famiglia!
Durante il Pokémon Day di Ravenna sarà possibile scaricare in esclusiva il personaggio raro Regigigas sulla propria cartuccia di Pokemon Platino.
Difficile resistere ad un’estate così Pokémon !!!
Per tutti gli aggiornamenti e le informazioni sugli eventi Pokémon visitate il sito nintendo.it
—————————————————————————————————————————
Pokémon Versione Platino per Nintendo DS, disponibile dal 22 maggio, farà la gioia dei piccoli fan dei Pokémon, grazie alla comparsa di un nuovo mondo, di Forme mai viste prima di potenti Pokémon, di nuovi personaggi e di opzioni online potenziate. Pieno di nuove funzionalità, Pokémon Versione Platino segue il successo delle versioni Pokémon Diamante e Pokémon Perla. Il misterioso Mondo Distorto è immerso in uno stato di anarchia spazio-temporale, ma per avere successo nella tua missione dovrai riuscire ad entrarvi e a superare le complicate sfide che ti attendono. Lungo il tuo cammino incontrerai il leggendario Pokémon ribelle, Giratina, nella sua nuova Forma Originale, ed affronterai altri Pokémon leggendari come Dialga e Palkia, oltre al Trio del Lago formato da Uxie, Azelf e Mesprit.
Dulcis in fundo, se - attraverso un evento Pokémon - riuscirai a mettere le mani sullo sfuggente Shaymin nella tua copia di Pokémon Diamante o Pokémon Perla, potrai trasferirlo nella versione Platino e assistere alla sua trasformazione nella nuovissima Forma Cielo.

Ovviamente, avere una collezione di Pokémon rari è una gran bella cosa, ma per avere successo in Pokémon Platino dovrai essere in grado di usarli bene in battaglia! L’ultimo episodio della serie Pokémon metterà alla prova come mai prima d’ora le tue capacità di Allenatore, con sfide rapide e intense. Il Parco Lotta è la nuova area adibita ad ospitare le sfide più impegnative. La vittoria entro cinque strutture nel Parco Lotta è ricompensata con Punti Lotta che possono essere scambiati con meritati premi.
Al di là della missione principale del gioco, potrai mettere alla prova le tue abilità su scala globale combattendo contro i tuoi amici registrati attraverso la Nintendo Wi-Fi Connection. Potrai addirittura dare un’occhiata alle performance di altri Allenatori online - guardando le loro Battaglie preferite attraverso il Centro Globale con la nostra funzione Battle Video, o inviando la propria per partecipare alla classifica mondiale!
Preparati per una nuova emozionante esperienza Pokémon che ti farà vivere l’universo Pokémon come mai prima d’ora. In Pokémon Platino, soltanto gli Allenatori Pokémon più forti riusciranno a salvare la regione di Sinnoh e a dimostrare il loro coraggio su scala globale.
Vi perderete nei meandri di questo gioco epico, scoprendo nuovi Pokémon e svelando nuovi misteri.  Con il lancio in Europa del gioco per Nintendo DS a partire dal 22 maggio 2009, preparatevi a capire perchè la nuova versione di Pokémon Platino ha polverizzato tutti i record di vendita in Giappone.

Finalmente! Arriva la riforma dei licei!

Friday, 12/6/2009

Da 400 indirizzi sperimentali a 6 licei
più autonomia per le scuole e razionalizzazione dei piani di studio

Approvata oggi in prima lettura dal Consiglio dei Ministri la riforma dei licei. Si tratta di una riforma epocale che partirà dal 2010 e che segna un passo fondamentale verso la modernizzazione del sistema scolastico italiano. L’impianto complessivo dei licei, infatti, risale alla legge Gentile del 1923.

Con questa riforma si vuole:

  • fornire maggiore sistematicità e rigore e coniugare tradizione e innovazione;
  • razionalizzare i piani di studio, privilegiando la qualità e l’approfondimento delle materie di studio;
  • caratterizzare accuratamente ciascun percorso liceale;
  • riconoscere ampio spazio all’autonomia delle istituzioni scolastiche;
  • consentire una più ampia personalizzazione, grazie a quadri orari ridotti che danno allo studente la possibilità di approfondire e recuperare le mancanze.

Il Regolamento recante “revisione dell’assetto ordinamentale, organizzativo e didattico dei licei” approvato oggi completa la riforma della scuola secondaria superiore avviata dal ministro Mariastella Gelmini con la riforma degli istituti tecnici e professionali e partirà dal 2010.

Il nuovo modello dei licei partirà gradualmente, coinvolgendo a partire dall’anno scolastico 2010-2011 le prime e le seconde. La riforma entrerà a regime nel 2013.

Le novità della riforma:

Per cancellare la frammentazione e consentire alle famiglie e agli studenti di compiere scelte chiare i 396 indirizzi sperimentali, i 51 progetti assistiti dal Miur e le tantissime sperimentazioni attivate saranno ricondotte in 6 licei.

Rispetto al vecchio impianto che prevedeva solo il liceo classico, il liceo artistico e lo scientifico, oltre all’istituto magistrale quadriennale e a percorsi sperimentali linguistici, con la riforma avremo:

  • Liceo artistico, articolato in tre indirizzi:
    • arti figurative - a conclusione del percorso di studio gli studenti dovranno essere in grado di cogliere i valori estetici nelle opere artistiche ed individuare le problematiche estetiche, storiche, economiche, sociali e giuridiche connesse alla tutela e alla valorizzazione dei beni artistici e culturali;
    • architettura, design, ambiente - a conclusione del percorso di studio gli studenti dovranno essere in grado di conoscere e utilizzare i codici della comunicazione visiva e audiovisiva nella ricerca e nella produzione artistica, in relazione al contesto storico-sociale;
    • audiovisivo, multimedia, scenografia - a conclusione del percorso di studio gli studenti dovranno essere in grado di impiegare tecnologie tradizionali e innovative nella ricerca, nella progettazione e nello sviluppo delle proprie potenzialità artistiche.
  • Liceo classico. Con la riforma sarà finalmente introdotto l’insegnamento di una lingua straniera per l’intero quinquennio.
  • Liceo scientifico. Oltre al normale indirizzo scientifico le scuole potranno attivare l’opzione scientifico tecnologica che consentirà l’approfondimento della conoscenza di concetti, principi e teorie scientifiche e di processi tecnologici, anche attraverso esemplificazioni operative.
  • Liceo linguistico. Il liceo linguistico prevederà l’insegnamento di 3 lingue straniere. Dalla terza liceo un insegnamento non linguistico sarà impartito in lingua straniera e dalla quarta liceo un secondo insegnamento sarà impartito in lingua straniera. 
  • Liceo musicale e coreutico. E’ una delle novità della riforma. Il liceo musicale sarà articolato nelle due sezioni musicale e coreutica. Inizialmente saranno istituite 40 sezioni musicali e 10 coreutiche e potranno essere attivati in collaborazione con i conservatori e le accademie di danza per le materie di loro competenza.
    Gli studenti, a conclusione del percorso di studio, devono essere in grado di: 

    • cogliere i valori estetici delle opere musicali;
    • conoscere repertori significativi del patrimonio musicale e coreutico nazionale e internazionale, analizzandoli mediante l’ascolto, la visione e la decodifica dei testi;
    • individuare le ragioni e i contesti storici relativi ad opere, autori, personaggi, artisti, movimenti, correnti musicali e allestimenti coreutici;
    • conoscere ed analizzare gli elementi strutturali del linguaggio musicale e coreutico sotto gli aspetti della composizione, dell’interpretazione, dell’esecuzione e dell’improvvisazione;
    • conoscere le relazioni tra musica, motricità, emotività e scienze cognitive.
  • Liceo delle scienze umane. Altra novità della riforma è il liceo delle scienze umane.  Sostituisce il liceo sociopsicopedagogico portando a regime le sperimentazioni avviate negli anni scorsi. Il piano di studi di questo indirizzo si basa sull’approfondimento dei principali campi di indagine delle scienze umane, della ricerca pedagogica, psicologica e socio-antropologico-storica.
    • Le scuole potranno attivare l’opzione sezione economico-sociale in cui saranno approfonditi i nessi e le interazioni fra le scienze giuridiche, economiche, sociali e storiche.

Altre novità introdotte:

  • valorizzazione della lingua latina. Il latino è presente come insegnamento obbligatorio nel liceo classico, scientifico, linguistico e delle scienze umane; come opzione negli altri licei;
  • incremento orario della matematica, della fisica e delle scienze per irrobustire la componente scientifica nella preparazione liceale degli studenti (gli insegnamenti di fisica e scienze possono essere attivati dalle istituzioni scolastiche anche nel biennio del liceo classico);
  • potenziamento delle lingue straniere con la presenza obbligatoria dell’insegnamento di una lingua straniera nei cinque anni ed eventualmente di una seconda lingua straniera usando la quota di autonomia.
  • presenza nel liceo scientifico di una opzione in cui confluisce l’esperienza del liceo tecnologico, che ha rappresentato negli anni trascorsi un significativo filone di innovazione;
  • presenza delle discipline giuridiche ed economiche sia nel liceo scientifico (opzione tecnologica), sia nel liceo delle scienze sociali (opzione economico-sociale), sia negli altri licei attraverso la quota di autonomia.
  • insegnamento, nel quinto anno, di una disciplina non linguistica in lingua straniera, che ci allinea alle migliori esperienze del resto d’Europa.
  • Sarà valorizzata la qualità degli apprendimenti piuttosto che la quantità delle materie. I quadri orari saranno adeguati a quelli dei Paesi che hanno raggiunto i migliori risultati nelle classifiche Ocse Pisa come la Finlandia (856 ore all’anno). Il quadro orario sarà annuale e non più settimanale, in modo da assegnare alle istituzioni scolastiche una ulteriore possibilità di flessibilità.
    Tutti i licei prevederanno 27 ore settimanali nel primo biennio e 30 nel secondo biennio e nel 5° anno, ad eccezione del classico (31 ore negli ultimi tre anni), per preservare le caratteristiche rafforzando la lingua straniera, dell’artistico (massimo 35), musicale e coreutico (32), perché questi ultimi prevedono materie pratiche ed esercitazioni.
  • Entrano a regime le sperimentazioni che hanno coinvolto gli istituti d’arte, i percorsi musicali, i vecchi istituti magistrali e le sperimentazioni scientifico tecnologiche e linguistiche, queste ultime nate dall’esperienza delle scuole non statali, private o degli enti locali.

Nuova organizzazione

La nuova organizzazione dei licei prevede:

  • Maggiore autonomia scolastica:
    • Possibilità per le istituzioni scolastiche di usufruire di una quota di flessibilità degli orari del 20% nel primo biennio e nell’ultimo anno e del 30% nel secondo biennio. Attraverso questa quota, ogni scuola può decidere di diversificare le proprie sezioni, di ridurre (sino a un terzo nell’arco dei 5 anni) o aumentare gli orari delle discipline, anche attivando ulteriori insegnamenti previsti in un apposito elenco.
    • Possibilità di attivare ulteriori insegnamenti opzionali anche assumendo esperti qualificati attraverso il proprio bilancio.
  • Un rapporto più forte scuola-mondo del lavoro-università
    Possibilità, a partire dal secondo biennio, di svolgere parte del percorso attraverso l’alternanza scuola-lavoro e stage o in collegamento con il mondo dell’alta formazione (università, istituti tecnici superiori, conservatori, accademie).
  • Nuove articolazioni del collegio dei docenti:
    • costituzione in ogni scuola di dipartimenti disciplinari, che riuniscono i docenti di uno stesso ambito disciplinare, per sostenere la didattica, la ricerca, la progettazione dei percorsi.
    • costituzione di un comitato scientifico composto paritariamente da docenti ed esperti del mondo della cultura e del lavoro.

Dipartimenti disciplinari e comitato scientifico non ledono comunque la sovranità del collegio docenti 

Fonte: Ministero Pubblica istruzione

Giochi del mare 2009

Friday, 12/6/2009

            Giochi del Mare 2009 - Ostia, Gaeta, Formia e Ventotene capitali di sport, turismo, cultura e socialità 

Prendono il via domani i Giochi del Mare 2009, le “olimpiadi degli sport estivi” organizzati dalla Federazione Italiana Badminton in collaborazione con la Regione Lazio, la Provincia di Roma, la Litorale spa, il Comitato Organizzatore dei 13esimi FINA World Championships Roma  2009, Agensport, Mare del Lazio e la Guardia Costiera, nonché il  patrocinio della Provincia di Latina e dei comuni di Formia, Gaeta e Ventotene. In programma fino al 21 giugno ad Ostia, Formia, Gaeta e Ventotene, la manifestazione - al suo terzo anno consecutivo sul litorale laziale - è stata presentata questa mattina a Roma presso la sede della Regione Lazio“Credo molto nei ‘Giochi del Mare’ e nel fatto che ci siano le condizioni per valorizzare attraverso lo sport il territorio. Sono convinto, inoltre, della necessità di impiegare, in questa fase di crisi, tutti gli attrattori possibili”, ha dichiarato Marrazzo, Presidente della Regione Lazio sottolineando il suo apprezzamento per la “capacità della manifestazione di ‘portare a casa’ risultati sportivi. Sono certo che anche quest’anno sarà un successo”. Prezioso sarà anche il supporto alla manifestazione che le Capitanerie di porto dei Comuni interessati offriranno. “Crediamo fortemente nello sport e soprattutto nel binomio sport-mare” ha sottolineato Raimondo Pollastrini, Comandante Generale del Corpo delle capitanerie di porto.

Alla sua terza edizione sul litorale del Lazio, la manifestazione continua con efficacia la sua azione di promozione del territorio e delle sue eccellenze  ma anche dello sport legato “non soltanto all’aspetto agonistico ma anche come momento di aggregazione tra i giovani. Quest’anno – ha dichiarato Alberto Miglietta, Presidente della Federazione Italiana Badminton – è cresciuto il numero delle attività e delle discipline sportive coinvolte: tra le novità la scherma con il memiorial a Marta Russo; l’handball beach ed il tiro a volo con Francesco D’Aniello, Argento alle Olimpiadi di Pechino”.
La manifestazione, che prende il via domani sull’isola di Ventotene con l’International Foto Sub ed a Ostia con il “Torneo Internazionale di Beach Badminton” e la “Beach Rugby Cup” , è anche volano economico per il turismo sportivo, culturale ed enogastronomico del Lazio e dunque un  valido strumento per fronteggiare la crisi. I ‘Giochi del Mare’ sono caratterizzati infatti da “tre elementi importanti – ha aggiunto Giulia Rodano, Assessore alla Cultura, Spettacolo e Sport della Regione Lazio - di costruzione della speranza nazionale contro la crisi: il rapporto tra cultura, sport e località non ancora valorizzate al meglio; lo sport come momento di aggregazione e integrazione; la possibilità di valorizzare tutti gli sport”. A ribadire il contributo che la manifestazione offre all’economia del Lazio è stato anche Claudio Mancini, Assessore allo Sviluppo Economico, Innovazione e Turismo della Regione Lazio sottolineando come “mare e sport sono elementi importanti di attrazione turistica della Regione ed i ‘Giochi del Mare’ saranno occasione anche per apprezzare le bellezze del nostro litorale”. Sulla stessa linea anche Romolo Guasco, Direttore Generale Litorale spa, che ha ribadito come il litorale laziale stia andando identificandosi come “un territorio ricco non soltanto di bellezze naturali ma anche di eventi”.   
Tra le novità previste quest’anno in cartellone - la sera del 16 giugno al molo di S. Maria a Gaeta  - - l’evento ‘Una Stella per Marta Russo’. “Sin dal 2000 abbiamo scelto di ricordare Marta, giovane promessa del fioretto femminile. A contendersi la stella – ha dichiarato Aureliana Russo -  saranno le due fiorettiste Azzurre Valentina Vezzali e Margherita Granbassi. Scopo dell’evento quello di sensibilizzare l’opinione pubblica sul tema della donazione degli organi”.Ad accrescere la caratura internazionale della manifestazione anche la partnership con i Mondiali di nuoto che verranno ospitati – tra le varie location – anche ad Ostia tra circa un mese. Ad accomunare le due manifestazioni “numerosi  valori come la passione, la freschezza, il dinamismo ma anche la sinergia tra il mondo sportivo ed il territorio. I ‘Giochi del Mare 2009’ saranno – ha aggiunto Maurizio Pecchioni, Responsabile della Comunicazione Roma 2009 -  la prova generale dei Mondiali di Nuoto”. Ulteriore peculiarità della manifestazione quella di inserirsi appieno nella “logica di destagionalizzazione del turismo nel nostro territorio. Crediamo molto nel turismo sportivo e nella possibilità - ha sottolineato Antonio Raimondi, Sindaco di Gaeta - di sviluppare nuovi impianti sportivi che rispondano alla richiesta di grandi eventi di questo genere”. Vetrina non solo sportiva, la kermesse permetterà al grande pubblico di scoprire – tra gli altri  - “l’isola di Ventotene, unica nella Regione Lazio ad aver ottenuto ‘4 vele’ per la  bellezza del mare, in occasione dell’International Foto e Video Sub”, ha aggiunto Giuseppe Assenso, sindaco di Ventotene. E’ stato infine l’Assessore alla Protezione Civile del Comune di Formia Gianni Carpinelli a sottolineare la spinta propulsiva al turismo del litorale offerta dalla manifestazione sottolineando come possa essere “un significativo momento per valorizzare il nostro territorio”.

“RicercatoRi” in città - CAMPI ESTIVI AL MUSEO CIVICO DI ZOOLOGIA

Saturday, 6/6/2009

“RicercatoRi” in città

 CAMPI ESTIVI AL MUSEO CIVICO DI ZOOLOGIA

 

Dal 15 giugno al 24 luglio e dal 31 agosto all’11 settembre
i bambini tra i 5 e i 12 anni potranno partecipare a laboratori e attività divertenti e istruttivi
 

 

Un’estate al Museo Civico di Zoologia per imparare come lavora un ricercatore o uno scienziato, ma anche per partecipare a laboratori scientifici e artistico-creativi. Dal 15 giugno al 24 luglio e dal 31 agosto all’11 settembre 2008 i bambini tra i 5 e i 12 anni avranno un’alternativa insolita ai più comuni intrattenimenti estivi. Quest’anno, ispirati anche dalle celebrazioni darwiniane, ogni settimana avrà un tema legato alle scienze della vita, alla zoologia e all’educazione per l’ambiente.
 

Il Museo di Zoologia sarà anche il punto di partenza per appassionanti escursioni nelle ville di Roma (Villa Borghese, Villa Torlonia, Orto Botanico), in aree naturali protette, in altri Musei o strutture dedicate ai bambini (Technotown, Fattoria degli Animali, Bioparco), per conoscere animali e piante ed esplorare, come veri ricercatori, gli ambienti naturali o anche “semplicemente” per prendere confidenza con la città.
 

Tutte le attività - laboratori, giochi di gruppo, realizzazione di oggetti, drammatizzazioni, disegno, collage - si svolgeranno all’interno delle sale del Museo e nel giardino esterno.
 

 

PROGRAMMA SETTIMANALE
In Viaggio con Darwin
Sulle tracce dei colori (I settimana: 15-19 giugno):
i colori in natura (colori dalle e delle piante); i colori per comunicare (mimetismo, teoria dei colori, corteggiamento e rituali).
Sulle tracce delle forme dei viventi (II settimana: 22-26 giugno):
forme di piante e animali; le forme del corpo, le funzioni e gli ambienti di vita; animali e piante tipici di alcuni ambienti (adattamenti).
In Viaggio nel Pianeta Terra
Fossili, Dino & Co (III settimana: 30 giugno-3 luglio):
la storia della terra; le ere geologiche; le estinzioni; rocce e fossili; dinosauri.
Parchi, Riserve & Co (IV settimana: 6-10 luglio):
la terra e i suoi prodotti, gli ambienti naturali, le aree protette Italiane, le aree verdi in città dove e perché.
In Viaggio nella Biodiversità animale
Il mondo dei “piccoli e sconosciuti”(V settimana: 13-17 luglio):
i viventi in una goccia d’acqua; Api, vespe, calabroni, farfalle, bruchi e coccinelle… gli insetti che ci circondano; il mare e i suoi piccoli abitanti.
Il Mondo dei “grandi e famosi” (VI settimana: 20-24 luglio):
dall’aringa all’elefante: i vertebrati… chi sono e come vivono; peculiarità e caratteristiche principali.
 

 

Programma giornaliero (lunedì, mercoledì, venerdì)
8:30-10:30     Accoglienza, attività di gruppo e colazione
10:30-13:00   Laboratorio scientifico, attività creative e giochi relativi al tema della settimana
13:00-14:30   Pranzo e gioco libero
14:30-16:30   Laboratorio scientifici, attività creative e giochi relativi al tema della settimana
16:30-17:00   Merenda e termine attività
 

Programma giornaliero (martedì, giovedì)
8:30-9:30      Accoglienza, attività di gruppo e colazione
Martedì
9:30             Partenza
16:30           Rientro
Visita a:        Bioparco/Villa Borghese
Giovedì
9:30             Partenza
16:30           Rientro
Visita a:        Villa Torlonia (I settimana)
Fattoria degli animali di Castel Fusano (II settimana)
Parco Appia Antica (III settimana)
Orto Botanico con battello sul Tevere (IV settimana)
Villa Torlonia (V e VI settimana)
16:30-17:00   Merenda e termine attività
 

 

 

 

 

Museo Civico di Zoologia
Via Ulisse Aldovrandi, 18 - Roma
PRENOTAZIONE TELEFONICA OBBLIGATORIA

COOP. MYOSOTIS tel. 06-32609200 - 06-97840700 – 320-2476948

 

Il programma delle escursioni potrebbe subire delle variazioni
Colazione e pranzo sono forniti dai genitori o prenotati preventivamente
La merenda pomeridiana non ha costo aggiuntivo
 

INFO
060608 (tutti i giorni ore 9.00 – 21.00)
www.museodizoologia.it; www.museiincomuneroma.it

Estate dei piccoli romani al Parco Nemorense

Thursday, 4/6/2009

Il Salottino dei bimbi (spazio Bebi di via Nemorense, 85) e il II municipio organizzano dal 4 al 6 giugno l’Estate dei piccoli romani, dalle ore 17,00 alle ore 22,00.

Stand per piccoli e piccolissimi, ludoteca, ballo, spettacoli e… come ogni estate romana che si rispetti, IL CINEMA!

Giacomino vi aspetta

ESTATE DEI PICCOLI ROMANI

PARCO NEMORENSE

4-6 GIUGNO 2009

PROGRAMMA

ORE 17,00-22,00 APERTURA DEGLI STAND

ORE 17,00- 20,00 APERTURA AREA PICCOLI (2/6 ANNI)

ORE 17,00-20,00 APERTURA LUDOTECA DEI GRANDI

ORE 17,30-18,30 PROVE DI BALLO (HIGH SCHOOL MUSICAL) DAI 7 ANNI

ORE 18,15-18,40 BABU DANCE PER TUTTI, GRANDI E PICCOLI

ORE 18,40-19,30 SPETTACOLO DEL GIORNO

ORE 20,45-22,00 CINEMA ALL’APERTO

 

 

DOMENICA 7 GIUGNO ‘A tu per tu con i rettili’ al Bioparco

Thursday, 4/6/2009

In occasione della Giornata Mondiale dell’Ambiente indetta dall’Onu (che cade ogni anno il 5 giugno) domenica 7 giugno lo staff zoologico del Bioparco organizza un a tu per tu con i Rettili all’aperto, presso l’Oasi del Lago.
Dalle ore 11.00 alle 13.00 gli operatori saranno a disposizione per svelare i segreti di animali di cui spesso si ha paura o che generano ribrezzo, come il pitone reale, il drago barbuto (lucertola spinosa), insieme a camaleonti e testuggini  
L’attività è gratuita, compresa nel biglietto di ingresso al Bioparco.
In tema con la Giornata, i ragazzi dell’associazione Ways - che opera per creare opportunità di occupazione per le persone diversamente abili - saranno presenti per tutto il giorno su Largo V. Gassman, nei pressi della biglietteria del Bioparco, per raccogliere vecchi telefoni cellulari, anche non funzionanti. L’associazione si occuperà poi del corretto smaltimento dei telefonini, secondo le vigenti direttive europee sui materiali inquinanti.
 
INFOLINE: 06.3608211
 
BIOPARCO DI ROMA
ORARIO             9.30 –  19.00 (Ingresso consentito fino alle ore 18.00)
TARIFFE              Entrata gratuita per bambini al di sotto di un metro
                       Bambini di altezza superiore ad 1 metro e fino a 12 anni: € 8.00
Biglietto adulti: € 10.00

 
Archivi - 11/2017, 10/2017, 09/2017, 06/2017, 01/2017, 11/2016, 08/2016, 06/2016, 05/2016, 03/2016, 02/2016, 01/2016, 12/2015, 11/2015, 10/2015, 08/2015, 06/2015, 05/2015, 04/2015, 03/2015, 02/2015, 01/2015, 12/2014, 11/2014, 10/2014, 09/2014, 07/2014, 06/2014, 05/2014, 04/2014, 03/2014, 02/2014, 01/2014, 12/2013, 11/2013, 10/2013, 08/2013, 06/2013, 05/2013, 04/2013, 03/2013, 02/2013, 01/2013, 12/2012, 11/2012, 09/2012, 08/2012, 07/2012, 06/2012, 05/2012, 04/2012, 03/2012, 02/2012, 01/2012, 12/2011, 11/2011, 10/2011, 09/2011, 08/2011, 05/2011, 04/2011, 03/2011, 02/2011, 01/2011, 12/2010, 11/2010, 10/2010, 09/2010, 08/2010, 07/2010, 06/2010, 05/2010, 04/2010, 03/2010, 02/2010, 01/2010, 12/2009, 11/2009, 10/2009, 09/2009, 08/2009, 07/2009, 06/2009, 05/2009, 04/2009, 03/2009, 02/2009, 01/2009, 12/2008, 11/2008, 10/2008, 09/2008, 08/2008, 07/2008, 06/2008, 05/2008, 04/2008, 03/2008, 02/2008, 01/2008, 12/2007, 11/2007, 10/2007, 09/2007, 08/2007, 07/2007, 06/2007, 05/2007, 04/2007, 03/2007, 02/2007, 01/2007, 12/2006, 11/2006, 10/2006, 09/2006, 08/2006, 07/2006, 06/2006, 05/2006, 04/2006, 03/2006, 02/2006, 10/1999, 09/1999, 04/1999, 03/1999, 12/1998, 11/1998, 10/1998, 07/1998, 01/1998, 11/1993, 12/1992,
Aut.246/98 del 1/6/98 del Tribunale Civile di Roma - Marchio registrato

Direttore responsabile: Sara Musa


Giacomino Blog powered by Coded and Designed by