Archivio di 5/2009

Ferentino al Vittoriano

Sunday, 31/5/2009

fulvio.jpgFulvio Bernola, fotografo di Ferentino, espone le sue fotografie al Complesso del Vittoriano a Roma in occasione della mostra fotografica “Le Mura del Mistero”, sulle Mura Poligonali in Ciociaria.
La mostra sarà inaugurata il 4 giugno 2009, in concomitanza dell’altra mostra già in corso su Giotto e il Trecento.
Si potranno ammirare le immagini di Ferentino antica, così com’era tra la fine dell’Ottocento e i primi del Novecento, quando la città era ancora provincia di Roma, che il fotografo ha pazientemente restaurato e già presentato in anteprima nella serie di cartoline storiche della città; ma anche le immagini di Ferentino oggi, con un’attenzione particolare alle Mura Megalitiche, che mantengono ancora tutta la loro antica poesia.
Le fotografie saranno esposte e presentate  in videoproiezione, oltre che sui materiali di comunicazione, catalogo e brochures.
La presenza all’importante galleria del Vittoriano, conferma i crediti professionali che il fotografo ferentinate ha conseguito negli ultimi anni, tra cui  il Silver Award e il QIP (la prestigiosa Qualifica Italiana Professionale) conferiti dal FIOF (Fondo Internazionale Orvieto Fotografia) ottenuti recentemente quest’anno.Le fotografie presentate sono prevalentemente in bianco e nero e fanno parte dell’archivio personale dell’autore che da tanti anni rivolge l’ “obiettivo” del suo interesse verso la città di Ferentino,ricca di storia,arte e cultura.Alcune di queste immagini sono inedite,come particolari sono gli angoli di visuale da cui inquadra la scena.Una fitta produzione di immagini a disposizione del visitatore.Oltre alle cartoline di Ferentino ieri,Fulvio Bernola ha prodotto di recente anche una serie di cartoline della Ferentino oggi,tutte rigorosamente in bianco e nero,in cui al monumento inserito nel paesaggio urbano alterna con vigore di tecnica inquadrature di interni.Ferentino dunque vista da un ferentinate in mostra al Vittoriano

Fonte: photographers.it

Una Task force interministeriale in materia di sottrazioni internazionali di minori

Wednesday, 27/5/2009

Ragazzi minorenni contesi tra i genitori, spesso di nazionalità differenti, e trasferiti in un Paese straniero senza il consenso reciproco di padre e madre. Con questa formula si individua la sottrazione internazionale dei minori, che registra una crescita esponenziale dei casi, sia in Italia che in Europa.

Per contrastare il fenomeno è nata la “Task force interministeriale in materia di sottrazioni internazionali di minori”, un organismo tecnico che può agire in modo efficace con il coinvolgimento di tre ministeri: Esteri, Interno e Giustizia.

La Task force è stata presentata agli ambasciatori accreditati in Italia lo scorso 20 maggio, alla Farnesina, dal ministro Frattini, insieme ai ministri Maroni e Alfano, vale a dire dai titolari delle amministrazioni che, tramite tale struttura, saranno messe in rete per dare organicità al “sistema Italia” a tutela dei ragazzi.

“L’attività della task force - ha dichiarato il ministro Frattini nel suo intervento di presentazione della struttura - favorirà una pronta ed unitaria reazione da parte delle competenti Istituzioni, ciascuna per gli aspetti di propria competenza, fin dalla prima segnalazione di un caso di sottrazione, e potrà concorrere ad una sua tempestiva soluzione, rendendo certamente più efficaci gli attuali meccanismi di coordinamento e più rapide le misure di intervento”.

Secondo i dati forniti dalla Farnesina, i casi trattati sono passati dagli 89 del 1998 ai 258 di oggi, mentre il ministero della Giustizia ha all’attivo, dal 2000 ad oggi, 1.388 procedimenti di rimpatrio. Il dato che emerge, inoltre, è che l’Europa risulta essere il continente che nel 2008 ha avuto il primato di minori contesi, con il 60% dei casi registrati in tutto il mondo.

L’impegno delle istituzioni a tutela dei minori trova in tale formula interministeriale la possibilità di rendere più efficaci le azioni dei singoli ministeri. Azioni delle quali hanno fatto qualche esempio i ministri Maroni, Alfano e il ministro per le Pari Opportunità, Carfagna, presente, insieme ad Alessandra Mussolini - che presiede la Commissione bicamerale per l’infanzia - alla presentazione della Task force.

L’azione a tutela dei minori - ha infine ricordato il Frattini - trova in Europa la sponda degli impegni che i Ministri italiani mettono in atto nei rispettivi ambiti di gestione.

Fonte: Ministeri Esteri, Interno, Giustizia

Verso il Teatro

Wednesday, 27/5/2009

SABATO 30 e DOMENICA 31 MAGGIO | Salone Estense di Varese | 9.30/12.30 - 13.30/17.30 

WEEK-END INTENSIVI DI STAGE
“VERSO IL TEATRO”
ULTIMO APPUNTAMENTO

Stage:
“CREAZIONE DEL PERSONAGGIO”
con ARIANNA SCOMMEGNA Teatro Atir - Milano

L’ultimo appuntamento con i week end di VERSO IL TEATRO, iniziativa inauguratasi lo scorso febbraio e destinata a tutti coloro che vogliono avvicinarsi al mondo del teatro e conoscerne i diversi generi e linguaggi,
attraverso l’incontro con artisti di rilevanza nazionale, avrà luogo
SABATO 30 e DOMENICA 31 MAGGIO p.v. (orari: 9.30-12.30; 13.30-17.30) presso il Salone Estense di Varese.
Le due giornate dal titolo “Sulla creazione del personaggio”
saranno condotte da Arianna Scommegna della compagnia teatrale Atir di Milano,
che svelerà tutti i segreti relativi alla costruzione del personaggio e la sua psicologia.

Uno degli aspetti che mi incuriosisce di più del lavoro teatrale dell’attore è la nascita e la fondazione di un personaggio;
quando cammino per la strada, sul metrò, negli autobus mi perdo letteralmente a osservare le persone, gli esseri umani,
come camminano, come leggono il giornale, le loro espressioni di gioia, di dolore, di ansia; mi incanto a guardare la gente che incontro, è una passione e se la metropolitana non fosse così claustrofobica sarebbe la mia seconda casa.
Forse è un pò anche per questo che amo questa città che tanti chiamano brutta,
forse perchè c’è tanta di quella gente da incontrare, da seguire, da imitare… una meravigliosa varietà di casi umani! Di tutte le parti del mondo!!
Ed è proprio a Milano che è avvenuta la mia formazione teatrale:
alla Scuola d’Arte Drammatica Paolo Grassi ho avuto la fortuna di incontrare
Gabriele Vacis, Gigi Dall’Aglio, Armando Punzo, Giampiero Solari, Maria Consagra e i miei compagni dell’ATIR
che da quasi dieci anni ormai mi accompagnano in questo viaggio del teatro.
Da qui viene la mia storia e da qui nasce e si fonda il mio lavoro;
quello che io faccio nel laboratorio è continuare ad approfondire questa mia curiosità per la natura umana;
il laboratorio per me è ancora una volta un’occasione di incontro dove lavorare assieme ad altri per raccontare e costruire personaggi;
dico costruire perchè in certi momenti lo trovo un po’ come un lavoro da muratori:
prima metti le fondamenta e poi piano piano tiri su le impalcature e i muri fino alle decorazioni, agli affreschi…

Arianna Scommegna

 

Scheda informativa del laboratorio
Training fisico e vocale:
esercizi di riscaldamento del corpo, direzioni nello spazio;
esercizi di respirazione, studio dei risuonatori vocali.
Boxe teatrale, esercizi di azione - reazione a coppie e corale.
Costruzione di un personaggio e del suo contropersonaggio partendo dallo studio di un animale, di un oggetto, di una canzone.
Analisi di un testo, ritmo tono e volume.
Improvvisazione.

Finalità dello stage
Arrivare alla costruzione di almeno un personaggio per ogni seminarista.

Cosa portare al seminario
Trovo utile portare dei costumi (una giacca, una gonna o un vestito) o elementi di costumi (un cappello, una sciarpa…)
a propria scelta da tenere a disposizione durante il lavoro.
La scelta dei costumi, visto che non si sa ancora quale personaggio si andrà a fare,
sarà ovviamente dettata da un gusto personale e potrà magari essere utile per il personaggio di un altro compagno del seminario.

Come vestirsi
Avere una base di lavoro comoda che consenta di fare qualsiasi tipo di esercizio fisico ma che sia il più neutra possibile,
sarebbe meglio evitare maglie con scritte particolarmente vistose o tute da ginnastica.

INFORMAZIONI:

Costo dell’intero week end EURO 150,00
Popolazione paesi “Varese Europea”: EURO 105
Soci Arteatro EURO 75 - Soci Brentart: EURO 120
PER STUDENTI SCUOLE SECONDARIE SUPERIORI: 5 POSTI A 70 EURO

Prenotazione obbligatoria:
arteatro@libero.it
puppetva@working.it

La mia città si chiama Roma: Scuola in Festa a Piazza Vittorio

Wednesday, 27/5/2009

La Scuola in Festa
La mia città si chiama Roma
Piazza Vittorio 26-30 maggio 2009
Pezzettino. Noi siamo Quello-Che…
a cura dei Servizi educativi dell’Azienda Speciale Palaexpo

In occasione della Festa della Scuola, organizzata dall’Assessorato Politiche Educative Scolastiche della Famiglia e della Gioventù del Comune di Roma, il Laboratorio d’arte del Palazzo delle Esposizioni e delle Scuderie del Quirinale propone un’attività per bambini e ragazzi che parte dalla conoscenza e dall’appartenenza alla propria comunità e ci invita a incontrare l’altro.
Per questo evento, il Laboratorio d’arte esce dalle mura del Museo e si apre alla città nel giardino di piazza Vittorio. Bambini e adulti avranno la possibilità di vivere un’esperienza esclusiva e conoscere l’arte e i suoi protagonisti.
In attesa del laboratorio autunnale del Palazzo delle Esposizioni, Calder e Lionni, una storia di amicizia, Pezzettino. Noi siamo Quello-Che… prende spunto da una storia di Leo Lionni, scrittore e illustratore di libri per ragazzi di straordinaria ricchezza.
Alla continua ricerca della propria identità, i personaggi di Lionni ci parlano di forme e colori, ma anche di amicizia e solidarietà.
Con la storia di Pezzettino il giovane pubblico intraprende un viaggio in compagnia di una piccola pietra colorata che, smarritasi, chiede a tutti chi è, di quale insieme, di quale società possa far parte. Una storia collettiva per raccontare di sé e creare, insieme, un unico grande progetto.

Per le scuole
26-27-28-29 maggio - mattina scuole (max 1 gruppo classe ogni turno fino a esaurimento posti)
primo turno dalle ore 9:00 alle ore 09:45
secondo turno dalle ore 10:00 alle ore 10:45
terzo turno dalle ore 11:00 alle ore 11:45
quarto turno dalle ore 12:00 alle ore 12:45
26-27-28-29 maggio - pomeriggio scuole (max 1 gruppo classe ogni turno fino a esaurimento posti)
primo turno dalle ore 14:30 alle ore 15:15
secondo turno dalle ore 15:30 alle ore 16:15

Per le famiglie
26-27-28-29 maggio - famiglie con bambini e ragazzi dai 3 agli 11 anni
(max 25 per turno fino a esaurimento posti)
terzo turno dalle ore 16:30 alle ore 17:15
quarto turno dalle ore 17:30 alle ore 18:15
30 maggio - famiglie con bambini e ragazzi dai 3 agli 11 anni
(max 25 per turno fino a esaurimento posti)
primo turno dalle ore 10:00 alle ore 10:50
secondo turno dalle ore 11:00 alle ore 11:50
terzo turno dalle ore 17:00 alle ore 17:50
quarto turno dalle ore 18:00 alle ore 18:50

I laboratori sono gratuiti e senza prenotazione

Concorso letterario “Parole in evoluzione”

Wednesday, 27/5/2009

Fondazione Bioparco di Roma
 
Concorso letterario nazionale ‘PAROLE IN EVOLUZIONE’
Indetto dalla Fondazione Bioparco, si rivolge ai giovani aspiranti divulgatori scientifici
 
 
In occasione delle celebrazioni del bicentenario della nascita di Charles Darwin, la Fondazione Bioparco di Roma indice il concorso nazionale“Parole in evoluzione”, rivolto a giovani scrittori di età compresa tra i 18 e i 30 anni. L’obiettivo del concorso è di affrontare i temi dell’evoluzionismo e del darwinismo al di fuori dell’ambito prettamente specialistico e incoraggiare i giovani talenti, futuri divulgatori scientifici.
Il concorso si realizza con il contributo del Ministero dell’Università e della Ricerca Scientifica, con il patrocinio dell’ANISN (Associazione Nazionale Insegnanti Scienze Naturali), di Pikaia il portale dell’evoluzione, della SIBE (Società Italiana Biologi Evoluzionisti), e in collaborazione con Codice Edizione, Sironi Editore e Zanichelli.
I partecipanti al concorso possono scegliere tra quattro diverse categorie di elaborati: capitolo di saggio divulgativo; racconto di finzione; articolo di attualità, riferita al periodo tra il 12 febbraio e il 12 luglio 2009; recensione di un libro di divulgazione scientifica pubblicato in Italia dopo il 31 dicembre 2005.
Per tutte le categorie il tema è l’evoluzione biologica.
Gli elaborati saranno valutati da una commissione in cui spiccano i nomi di Telmo Pievani, filosofo della scienza e saggista (Università di Milano Bicocca) e Guido Barbujani, genetista e narratore (Università di Ferrara).
Per ogni categoria ci sarà un vincitore; il premio consiste nella pubblicazione degli elaborati vincitori in un volume edito dal Bioparco dal titolo Parole in evoluzione. Consigli di scrittura per giovani autori, che sarà un sorta di manuale di divulgazione, con contributi ed interviste ad esperti del settore. Inoltre, i vincitori riceveranno  un cofanetto di libri messi in palio dagli editori sponsor del concorso: Codice Edizione, Sironi Editore e Zanichelli.
 
Il termine ultimo per la presentazione dei lavori è il 12 luglio 2009.
Gli elaborati dovranno essere inviati via e-mail all’indirizzo: concorsobioparco@formicablu.it (per scaricare il bando: www.bioparco.it).

CENTRO ESTIVO DEL BIOPARCO

Wednesday, 20/5/2009

CENTRO ESTIVO DEL BIOPARCO
Dal 15 giugno all’11 settembre 2009
 
Aprirà i battenti lunedì 15 giugno il CENTRO ESTIVO DEL BIOPARCO, rivolto ai bambini dai 4 ai 12 anni, aperto dal lunedì al venerdì dalle ore 8.30 alle 16.30 e gestito dall’Associazione Il Flauto Magico.
Quest’anno il Centro estivo sarà a tema animale; l’argomento che farà da filo conduttore sarà ‘Gli animali che…: ogni settimana i bambini conosceranno una caratteristica, un aspetto o una specialità, ad esempio gli animali che volano, che corrono, che strisciano, che dormono…  Argomenti che verranno approfonditi e arricchiti attraverso laboratori sul corpo e movimento, l’arte, la narrazione e il gioco.
Il programma giornaliero prevede l’alternarsi di attività ludiche, ricreative e di socializzazione con momenti di scoperta del mondo animale e naturale attraverso l’osservazione degli animali in orari insoliti e scoperta delle loro abitudini in compagnia dei guardiani del Bioparco. Inoltre i bambini potranno partecipare a laboratori biologici, scientifici, geografici, teatrali, espressivi, sportivi, manuali e ricreativi. Attività queste che possono essere utili a futuri giovani talenti in ambito ambientale e scientifico, come coloro che partecipanp al concorso nazionale letterario “Parole in evoluzione”, promosso dal Bioparco di Roma, rivolto a giovani scrittori di età compresa tra i 18 e i 30 anni. L’obiettivo del concorso è di affrontare i temi dell’evoluzionismo e del darwinismo al di fuori dell’ambito prettamente specialistico e incoraggiare i giovani talenti, futuri divulgatori scientifici.
Il concorso si realizza con il contributo del Ministero dell’Università e della Ricerca Scientifica, con il patrocinio dell’ANISN (Associazione Nazionale Insegnanti Scienze Naturali), di Pikaia il portale dell’evoluzione, della SIBE (Società Italiana Biologi Evoluzionisti), e in collaborazione con Codice Edizione, Sironi Editore e Zanichelli.
I partecipanti al concorso possono scegliere tra quattro diverse categorie di elaborati: capitolo di saggio divulgativo; racconto di finzione; articolo di attualità, riferita al periodo tra il 12 febbraio e il 12 luglio 2009; recensione di un libro di divulgazione scientifica pubblicato in Italia dopo il 31 dicembre 2005.
Per tutte le categorie il tema è l’evoluzione biologica.
Gli elaborati saranno valutati da una commissione in cui spiccano i nomi di Telmo Pievani, filosofo della scienza e saggista (Università di Milano Bicocca) e Guido Barbujani, genetista e narratore (Università di Ferrara).
Per ogni categoria ci sarà un vincitore; il premio consiste nella pubblicazione degli elaborati vincitori in un volume edito dal Bioparco dal titolo Parole in evoluzione. Consigli di scrittura per giovani autori, che sarà un sorta di manuale di divulgazione, con contributi ed interviste ad esperti del settore. Inoltre, i vincitori riceveranno  un cofanetto di libri messi in palio dagli editori sponsor del concorso: Codice Edizione, Srioni Editore e Zanichelli.
 
Il termine ultimo per la presentazione dei lavori è il 12 luglio 2009. Gli elaborati dovranno essere inviati via e-mail all’indirizzo: concorsobioparco@formicablu.it (per scaricare il bando: www.bioparco.it).
 
 
Per il Centro Estivo del Bioparco:
 
Dal lunedì al venerdì
dalle 8.30 alle 16.30
dal 15 giugno all’11 settembre 2009
(Ingresso da Viale del Giardino Zoologico, 20)
Pranzo al ristorante e merenda inclusi
 
Per informazioni e iscrizioni
IL FLAUTO MAGICO
tel. 06.5816816
flautomagico@tin.it

Caccia al tesoro… con il palmare

Wednesday, 20/5/2009

Sabato 23 e domenica 24 maggio si potrà partecipare alla CACCIA  AL TESORO PALMARE nel verde di Villa Torlonia, un gioco da vivere all’aperto ma senza il rischio di perdersi. Ogni squadra infatti non avrà con sé una tradizionale mappa, ma un palmare collegato via satellite GPS. Una volta raggiunta la tappa indicata dal palmare, la squadra dovrà rispondere alla domanda indicata sul display per poter proseguire nella navigazione. Non solo tecnologia, ma anche natura, perché le domande testeranno la conoscenza di alberi e piante della Villa.

TECHNOTOWN
Roma, Villa Torlonia, via Spallanzani 1A
martedì – domenica ore 9.00 – 19.00
spazio per bambini dagli 8 anni in poi
per i minori di 8 anni è obbligatorio l’accompagnamento di un adulto (percorso junior)
gli adulti entrano se accompagnati da un bambino
INFO
tel. 060608 (tutti i giorni ore 9.00 – 21.00);  www.technotown.it; www.060608.it; info@technotown.it
LABORATORI
prenotazione consigliata; numero massimo di partecipanti 25
ore 11:00; 15:00 e 17:00; biglietto 6 euro 
Ciascun laboratorio ha una durata di 1 ora e 30 minuti circa ed è associato alla sala Sbong!
 

*****
PERCORSI SALE
Piano Terra
4 sale (Sbong, Avventure in 3D, Sculto robot, Vedere la musica)
durata 1 ora e 20 minuti; ultimo ingresso ore 17.30; biglietto 4 euro
Piano Primo
4 sale (Pavimenti Interattivi, Virtual Set, Materiali del futuro, Viaggio nel tempo)
durata 1 ora e 20 minuti; ultimo ingresso ore 17.15; biglietto 4 euro
Junior
2 sale (Sbong, Avventure in 3D)
durata 40 minuti; ultimo ingresso ore 18.00; biglietto 4 euro
Completo
8 sale (Sbong, Avventure in 3D, ScultoRobot, Vedere la musica,
Tappeti interattivi, Virtual set, Materiali del futuro, Viaggio nel tempo)
durata 2 ore e 40 minuti; ingressi ore 10,00 – 11,00 – 15,00 – 16,00; biglietto 6 euro

CORALLI ADDIO? IN GIOCO LA SOPRAVVIVENZA DI MILIONI DI PERSONE

Thursday, 14/5/2009

 Presentato  alla Conferenza Mondiale sugli Oceani
uno studio WWF sui rischi legati alla perdita delle barriere coralline
 

 

Il Triangolo dei Coralli, che si estende tra le coste, le barriere coralline e i mari di sei paesi indonesiani, Filippine, Malesia, Papua Nuova Guinea, Isole Salomone e Timor Leste, pur essendo appena l’1 % della superficie della Terra comprende il 30% delle barriere coralline mondiali. In quest’area è racchiuso  il 76% delle specie dei coralli presenti in tutto il mondo che ospitano oltre il 35% delle specie di pesci presenti nelle barriere coralline compreso il tonno che ha un’indiscutibile rilevanza economica. Ma è soprattutto un territorio che, grazie ai numerosi ‘servizi naturali che offre’,  dà da vivere a più di 100 milioni di persone.
 

In occasione della Conferenza Mondiale degli Oceani, che si è aperta il 13 Maggio a Manado (Indonesia), il WWF ha presentato uno studio su quest’area  – “Il Triangolo dei coralli e i cambiamenti climatici: ecosistemi, persone e società a rischio di estinzione” - che  si avvale di oltre 300 analisi scientifiche già pubblicate, includendo il lavoro di più di 20 esperti nei campi della biologia, economia e scienza della pesca. L’analisi mostra chiaramente come le barriere coralline potrebbero sparire dal cosiddetto Triangolo dei Coralli entro la fine del secolo a causa dei cambiamenti climatici, vale a dire rapido aumento della temperatura degli oceani, del livello dell’acqua e della sua acidità, siccità e burrasche.
Se la comunità internazionale non corre ai ripari nella lotta ai cambiamenti climatici, potrebbe non esistere più l’ambiente marino più ricco di biodiversità al mondo e le conseguenze ricadrebbero sulle  stesse popolazioni della regione: circa 100 milioni di persone di fatto non avrebbero più fonti di sostentamento.
 

Una perdita di così vaste proporzioni potrebbe essere evitata se da subito si intraprendesse un’azione globale sul riscaldamento del pianeta, con un’attenzione maggiore all’eccesso di pesca e alla prevenzione dell’inquinamento.
 

“In uno dei due possibili scenari futuri presi in esame nello studio, si prevede la continuazione di questo andamento negativo del cambiamento climatico e si presume uno scarso impegno  per proteggere l’ambiente costiero”, ha detto il Prof. Ove Hoegh-Guldberg dell’Università di Queensland, a capo del team di esperti. “In questo scenario, la gente vedrà distruggere i tesori biologici del Triangolo dei Coralli nel corso di questo secolo a causa dei rapidi aumenti della temperatura degli oceani, del livello dell’acqua e della sua acidità, mentre diminuirà la capacità di ripresa dell’ambiente costiero a causa di una cattiva gestione delle coste. La povertà aumenterà, sparirà la sicurezza del cibo, l’economia soffrirà e i popoli della costa dovranno emigrare sempre più verso aree urbane”.
 

“Decine di milioni di persone dovranno spostarsi dagli insediamenti rurali e costieri a causa della perdita di case, risorse alimentari  e reddito, facendo così pressione sulle città della regione e sulle nazioni sviluppate circostanti come l’Australia e la Nuova Zelanda”.
 

Tuttavia il rapporto dimostra che c’è una possibilità di evitare lo scenario negativo in questa regione, contribuendo a mantenere  un Triangolo dei Coralli in buona salute, in cui vengano mantenuti la crescita economica, la sicurezza alimentare e l’ambiente naturale, a patto che si riducano le emissioni di gas serra con investimenti internazionali che rafforzino l’ambiente naturale della regione.
 

“Tuttavia anche nello scenario futuro positivo le comunità dovranno affrontare la perdita di parte delle barriere coralline, l’aumento del livello del mare, l’aumento delle bufere, della siccità e la ridotta disponibilità di cibo ricavato dal pescato costiero. La differenza sostanziale consiste nel fatto che le comunità rimarranno ragionevolmente intatte e saranno in grado di affrontare le difficoltà. Una gestione efficace delle risorse costiere, che includa reti regionali, ben gestite localmente, di aree marine protette, la protezione delle mangrovie e dei letti dei fiumi e una buona gestione del pescato si tradurranno in un declino più lento di queste risorse” .
 

Per il WWF i leader mondiali devono sostenere i paesi del Triangolo dei Coralli nei loro sforzi diretti a proteggere le comunità più vulnerabili dall’aumento del livello del mare e dalla perdita di cibo e sostentamento, raggiungendo un forte accordo sulla riduzione delle emissioni di gas serra alla Conferenza delle Parti della Convenzione quadro sui cambiamenti climatici  delle Nazioni Unite, che si terrà a dicembre a Copenhagen.
 

Apnea: Arrigoni tenta un nuovo record con i delfini a Zoomarine

Thursday, 14/5/2009

Domenica 17 maggio a Zoomarine il pluriprimatista mondiale di apnea, Simone Arrigoni, tenterà di stabilire un nuovo record sott’acqua: è la prova generale in vista dei Giochi del Mare 2009 che si disputeranno dal 13 al 21 giugno tra Formia, Gaeta, Ventotene e Ostia. Il trentacinquenne romano, sub per passione e musicista di professione, entrerà nella vasca dei delfini di Zoomarine per dare vita ad una spettacolare  performance di apnea dinamica. La tecnica, perfezionata in mesi di allenamento quasi quotidiano nel parco acquatico di Torvaianica, si chiama “foot-push”: saranno i delfini King e Paco a spingere Arrigoni dai piedi lungo la vasca tentando di coprire, in apnea, una distanza mai realizzata prima in queste condizioni. Ad intervalli prestabiliti, Arrigoni condurrà i delfini in superficie per consentirgli di respirare, senza però interrompere la performance e ad ogni virata saranno stati percorsi circa 50 metri. Il pubblico di Zoomarine potrà assistere a tutta la fase preparatoria, osservando le tecniche di rilassamento e respirazione a cui si sottoporrà Arrigoni. Lo start e’ previsto alle 11.30 nella vasca dei delfini. Arrigoni, non nuovo ad imprese off limits, darà vita a quella che lui stesso ha definito l’esperienza apneistica più importante ed emozionante della sua carriera sportiva. Un evento senza eguali ma anche il coronamento di un sogno per il primatista-musicista: allenarsi a stretto contatto con i delfini. “E’ stata un’esperienza unica – dice Simone –, un arricchimento personale oltre che un momento di crescita sportiva. In acqua ho potuto osservare da vicino le movenze dei delfini ed ispirarmi a loro”. Gli allenamenti del sub romano sono iniziati ad ottobre scorso, sempre sotto la supervisione dello staff di Zoomarine, biologi ed addestratori che hanno accompagnato il campione di apnea fin dalle prime fasi di conoscenza con i delfini. Successivamente, sempre con l’apporto dei professionisti di Zoomarine, è iniziata la preparazione atletica ed il perfezionamento della tecnica del “foot-push”, una vera e propria apnea dinamica con spinta di delfini su distanza. La spettacolare performance in cartellone a Zoomarine non è che una prova generale in vista dei “Giochi del Mare 2009”, la manifestazione che il prossimo 17 giugno nel porto di Formia, vedrà Arrigoni protagonista nel tentativo di superarsi nuovamente sott’acqua. “Se riuscissi a stabilire un nuovo primato – ha detto Arrigoni – la vittoria non sarebbe solo mia, ma di tutto il team di Zoomarine”.

IO GIOCO CON L’ARTE: L’ARTE A CENTO ALL’ORA

Tuesday, 5/5/2009

io gioco con l’Arte

 l’arte a cento all’ora

laboratorio d’arte

10 maggio 2009

Scuderie del Quirinale 

Domenica 10 maggio, Gioco del Lotto-Lottomatica, in collaborazione con i Servizi Educativi-Laboratorio d’arte dell’Azienda Palaexpo, offrirà a 40 bambini dai 4 agli 11 anni il laboratorio io gioco con l’Arte - l’arte a cento all’ora. Una visita e un laboratorio gratuiti, in occasione della mostra Futurismo. Avanguardia Avanguardie presso le Scuderie del Quirinale. 

Partiti come esperimento in occasione delle più importanti mostre d’arte ed eventi culturali, Gioco del Lotto-Lottomatica ha previsto una serie di laboratori creativi, ideati per stimolare i più piccoli a confrontarsi e a condividere le loro idee. Guidati da operatori specializzati, ai bambini sono proposte una serie di esperienze tattili, giochi di gruppo e giochi di osservazione liberamente collegati alle opere delle mostre.

L’attività si svolge in due momenti: la visita in mostra favorisce una lettura immediata e originale del testo artistico attraverso il dialogo e l’incontro con l’opera, il laboratorio, invece, affida un ruolo determinante alla dimensione dinamica del fare. La sperimentazione di linguaggi diversi porta, così, all’elaborazione di un pensiero creativo e aiuta a decodificare e produrre nuove immagini in modo consapevole.

Durante la visita i bambini faranno un viaggio tra le opere di Boccioni e Severini, Balla e Russolo, Goncharova e Kupka. Scopriranno le diverse declinazioni di un’unica idea: dare forma al movimento con scie, ripetizioni di forme, curve, spirali, posizioni oblique, compenetrazioni di piani. Nel laboratorio, invece, i ragazzi comporranno sculture dinamiche ispirate agli intonarumori di Russolo con forme spezzate e colori accesi. 

io gioco con l’Arte

l’arte a cento all’ora

visita alla mostra e laboratorio

4/6 ANNI

10 maggio dalle ore 11.00 alle ore 12.30

7/11 ANNI

10 maggio dalle ore 16.00 alle ore 18.00

per i genitori che accompagnano i bambini, l’ingresso alla mostra sarà gratuito informazioni e prenotazioni

prenotazione telefonica obbligatoria fino a esaurimento posti

tel. 06 39967 500, dal lunedì al venerdì dalle 9 alle 18; sabato dalle 9 alle 14

http://www.scuderiequirinale.it; http://www.giocodellotto.it; didattica.sdq@palaexpo.it

 
Archivi - 11/2017, 10/2017, 09/2017, 06/2017, 01/2017, 11/2016, 08/2016, 06/2016, 05/2016, 03/2016, 02/2016, 01/2016, 12/2015, 11/2015, 10/2015, 08/2015, 06/2015, 05/2015, 04/2015, 03/2015, 02/2015, 01/2015, 12/2014, 11/2014, 10/2014, 09/2014, 07/2014, 06/2014, 05/2014, 04/2014, 03/2014, 02/2014, 01/2014, 12/2013, 11/2013, 10/2013, 08/2013, 06/2013, 05/2013, 04/2013, 03/2013, 02/2013, 01/2013, 12/2012, 11/2012, 09/2012, 08/2012, 07/2012, 06/2012, 05/2012, 04/2012, 03/2012, 02/2012, 01/2012, 12/2011, 11/2011, 10/2011, 09/2011, 08/2011, 05/2011, 04/2011, 03/2011, 02/2011, 01/2011, 12/2010, 11/2010, 10/2010, 09/2010, 08/2010, 07/2010, 06/2010, 05/2010, 04/2010, 03/2010, 02/2010, 01/2010, 12/2009, 11/2009, 10/2009, 09/2009, 08/2009, 07/2009, 06/2009, 05/2009, 04/2009, 03/2009, 02/2009, 01/2009, 12/2008, 11/2008, 10/2008, 09/2008, 08/2008, 07/2008, 06/2008, 05/2008, 04/2008, 03/2008, 02/2008, 01/2008, 12/2007, 11/2007, 10/2007, 09/2007, 08/2007, 07/2007, 06/2007, 05/2007, 04/2007, 03/2007, 02/2007, 01/2007, 12/2006, 11/2006, 10/2006, 09/2006, 08/2006, 07/2006, 06/2006, 05/2006, 04/2006, 03/2006, 02/2006, 10/1999, 09/1999, 04/1999, 03/1999, 12/1998, 11/1998, 10/1998, 07/1998, 01/1998, 11/1993, 12/1992,
Aut.246/98 del 1/6/98 del Tribunale Civile di Roma - Marchio registrato

Direttore responsabile: Sara Musa


Giacomino Blog powered by Coded and Designed by