Archivio di 3/2009

Giornata FAI di Primavera

Sunday, 15/3/2009

Il FAI – Fondo Ambiente Italiano

 presenta

17° EDIZIONE GIORNATA FAI DI PRIMAVERA

 a sostegno dell’arte e della natura italiane

Sabato 28 e Domenica 29 marzo 2009 Apertura straordinaria di 580 monumenti in 210 città Sotto l’Alto Patronato della Presidenza della Repubblica Italiana

Da Palazzo Koch sede della Banca d’Italia a Roma alla Biblioteca Ambrosiana a Milano,dal  Monastero di San Gregorio Armeno a Napoli a, solo per iscritti al FAI, l’isola Gallinara È il momento dell’anno in cui il FAI incontra gli italiani e si ritrova da nord a sud, nelle piazze, nei palazzi e nelle chiese, in centinaia di luoghi diversi: è l’appuntamento per scoprire monumenti e luoghi spesso inaccessibili e per trasmettere l’impegno e la passione del Fondo Ambiente Italiano. È la 17° Giornata FAI di Primavera, in programma il 28 e 29 marzo con il coinvolgimento di 210 località italiane e 580 beni - la maggior parte dei quali normalmente chiusi al pubblico. Un evento ormai tradizionale la cui affluenza si misura negli anni in milioni di visitatori, l’occasione per unirsi al FAI e sostenere concretamente il patrimonio del nostro Paese.
 

e si ritrova da nord a sud, nelle piazze, nei palazzi e nelle chiese,in centinaia di luoghi diversi: è l’appuntamento per e per . È la la maggior parte dei qualinormalmente chiusi al pubblico.Unevento ormai tradizionale la cui affluenza si misura negli anni in milioni di visitatori,A fianco del FAI c’è ancora una volta Wind, “main sponsor” della  Giornata FAI di Primavera che festeggia quest’anno i suoi 10 anni di vita, 10 anni vicini alla Fondazione per la valorizzazione dei beni artistici e culturali italiani.
 

La Giornata FAI di Primavera non si caratterizza solo per la  ricchezza di incontri che offre, per le sorprese che regala, per le infinite emozioni che suscita: la sua forza sta anche e soprattutto nell’entusiasmante coinvolgimento di tutti, nella capacità di far sentire chi vi partecipa non un visitatore occasionale, ma un testimone e un protagonista dell’azione di salvaguardia e difesa dell’arte e della natura italiane. Proprio per questo l’invito che la Fondazione rivolge a tutti coloro che parteciperanno a questa edizione della Giornata FAI è semplice e diretto: “FAI anche tu”.
 

FAI anche tu” è un invito a prendere consapevolezza di come tutti noi, ciascuno con la propria storia e la propria personalità, facciamo parte di un patrimonio culturale che ci unisce e ci definisce. Siamo tutti un po’ FAI, innamorati delle bellezze del nostro Paese e pronti a difenderle e a conservarle. Ognuno dei 580 beni che caratterizzano la Giornata FAI ci appartiene, anche se è magari a centinaia di chilometri dalle nostre case, perché è il simbolo della partecipazione a una grande comunità culturale e spirituale. “FAI anche tu” diventa perciò anche lo stimolo ad agire direttamente: proprio come il FAI, difendi, partecipa e contribuisci concretamente - con l’iscrizione, con una donazione, con un atto di volontariato - a questo grande movimento.

Il grande teatro della Giornata FAI non ha limiti spaziali, perché i suoi palcoscenici sono nelle grandi città e nei centri più piccoli; e non ha limiti temporali, perché vengono aperti al pubblico siti archeologici, borghi medioevali, chiese settecentesche, palazzi realizzati da architetti contemporanei.   E tra le centinaia di aperture, alcune riguardano luoghi a noi familiari perché in essi si svolgono importanti momenti della vita pubblica e allo stesso tempo inaccessibili. È il caso di Palazzo Koch a Roma, grandiosa e scenografica sede della Banca d’Italia, realizzato tra il 1888 e il 1892, caratterizzato da splendidi e sorprendenti saloni di rappresentanza e da ricche collezioni d’arte. A Milano va segnalata l’eccezionale apertura di spazi normalmente chiusi al pubblico della Veneranda Biblioteca Ambrosiana, l’istituzione fondata da Federigo Borromeo nel 1609, come la Sala Federiciana e il Cortile degli Spiriti Magni. Ma va ricordato anche, facendo un salto temporale di quattro secoli, l’appuntamento con l’ultimo dei gioielli architettonici della città: il nuovissimo edificio dell’Università Bocconi.

A Napoli apre un tesoro preziosissimo, il Monastero di San Gregorio Armeno, situato nella parte più antica e nobile della città, con un chiostro di straordinaria bellezza; mentre a Fucecchio, in provincia di Firenze, in occasione del centenario della nascita di Indro Montanelli, si celebra il primo evento a Palazzo Montanelli della Volta – Fondazione Montanelli Bassi, dove si potranno vedere allestiti i due studi del grande giornalista, quello di Roma e quello di Milano, con mobili e arredi originali. Sarà esposta anche la sua famosa macchina da scrivere “Olivetti lettera 22”, compagna di innumerevoli reportage e scoop.
Ad Ascoli Piceno, dopo dieci anni di lavori di restauro, viene riaperto al pubblico il Forte Malatesta, costruzione fortificata legata alla storia religiosa, civile e militare della città, con l’annessa chiesa di epoca cinquecentesca, edificata sui ruderi di un impianto termale di epoca romana; a Mantova si potrà visitare a Palazzo Ducale l’Appartamento di Ferdinando Gonzaga,  cui si accederà attraverso un percorso mai proposto.
A Palermo la Giornata FAI sarà l’occasione per scoprire Villa Cardillo, finora chiusa ai visitatori; e a Padova il pubblico potrà entrare nella Scoletta del Santo e ammirare la Sala Priorale affrescata da Tiziano e scoprire il Chiostro della Basilica del Santo. A Taranto ai apriranno le porte del Convento di San Francesco, uno dei complessi più importanti della città vecchia, mentre ad Alessandria si potranno ammirare i mosaici di Gino Severini che decorano il Palazzo delle Poste, esempio di architettura razionalista; a Messina l’appuntamento più emozionante sarà, in anteprima dopo il restauro, con la suggestiva Cripta del Duomo.
E ancora fanno parte del lungo elenco di siti aperti eccezionalmente al pubblico alcune aree naturalistiche come la Val d’Enza in provincia di Reggio Emilia; il percorso fluviale lungo il Po di Goro; la Valle Pesio nel territorio della Alpi Marittime in provincia di Cuneo; le Lame Rosse nel parco dei Monti Sibillini.

Nel fine settimana della Giornata FAI - oltre alle proprietà della Fondazione - saranno aperti al pubblico importanti palazzi (Palazzo Richa a Torino progettato da Filippo Juvarra, Palazzo Magio-Grasselli a Cremona e il Palazzo Assessorile di Cles – TN-), chiese (Chiesa del SS. Sudario a Roma e Chiesa di san Francesco al Prato a Perugia), cappelle (Cappella Tiranni di Giovanni Santi a Cagli), castelli (Castello Tramontano di Matera), caserme (gli ex-presidi militari di Brescia), conventi (il Convento della Ripa di Forlì e il Convento dei Frati Cappuccini S. Francesco a Santa Margherita Ligure), luoghi del lavoro (le fonderie Barigozzi e Battaglia a Milano, le miniere di Guspini in Sardegna), giardini (i giardini pensili di Ventimiglia –IM- e i giardini segreti di Cesena), borghi (Foiano della Chiana – AR-, Roccella Jonica –RC- e Greccio con il Santuario Francescano –RI-), aree archeologiche (Villa Faragola a Foggia e il Ginnasio Romano di Siracusa), strutture sanitarie (il Parco di San Giovanni a Trieste, ex ospedale psichiatrico divenuto famoso per Franco Basaglia), musei (il Museo delle Marionette di Palermo e il Museo della vite e della viticoltura a Donnas in Valle d’Aosta). Sono inoltre in programma escursioni e biciclettate in collaborazione con CAI e FIAB. Circa il 40% dei beni sono fruibili da persone con disabilità fisica.
Quest’anno per la prima volta saranno organizzate aperture speciali riservate agli iscritti al FAI e a coloro che si iscriveranno durante la Giornata: tra questi, l’inaccessibile Isola Gallinara davanti ad Albenga (SV), straordinaria riserva naturale ricca di ritrovamenti archeologici, le cave di pietra arenaria a Varese, oggi abbandonate, che conservano ambienti suggestivi; gli interni di Villa Mazzarosa a Capannori (LU), antica dimora che ha ospitato molti personaggi illustri e Palazzo Pepoli Campogrande a Bologna, con visita esclusiva dell’appartamento privato.. Inoltre una serie di aperture dedicheranno corsie preferenziali e orari di visita riservati agli iscritti FAI. 

Visto il grande successo delle visite guidate per cittadini stranieri sperimentata nel 2008 a Brescia, quest’anno l’esperienza in collaborazione con l’Associazione “Amici del FAI” coinvolgerà, oltre a Brescia, anche Milano, Torino, Biella, Padova e Palermo, diversificando le lingue utilizzate nella guida in base alle diverse cittadinanze di stranieri presenti.

Informazioni ed elenco completo delle aperture al numero di telefono 0321/443553 24 ore su 24 oppure www.fondoambiente.it 

Il gatto con gli stivali al teatro Le Maschere

Sunday, 15/3/2009

 Il gatto con gli stivali

Dal 22 al 27 marzo arriva al teatro Le Maschere la compagnia Tandem con  “Il gatto con gli stivali”, spettacolo diretto da Daniela Remiddi.


Il gatto, scaltro e laborioso, e il povero Marchese di Carabàs, suo padrone, sono i protagonisti di una favola classica rielaborata dal gruppo di artisti sempre impegnati in un lavoro di ricerca costante che dalla regista al tecnico audio, dal tecnico luci allo scenografo, coinvolga tutti.
Saranno pupazzi e attori mascherati a raccontare la storia dei due personaggi e di come attraverso l’intelligenza e l’intraprendenza si possano risolvere i problemi. (dai 3 anni) 

Orari e prezzi
Rassegna “Fiabe & Biscottini” e scuoleOrari: dal lunedì al venerdì ore 10.00 e 11.30; domenica ore 16.00 e 18.00

dal lunedì al venerdì ore 10.00 e 11.30; domenica ore 16.00 e 18.00Prezzi:  
- scuole 6 euro 
- intero 7 euro, ridotto 6 euro (bibliocard, arci ragazzi, ass. Il germoglio,  interclub, iscritti dopolavoro polu - azienda policlinico Umberto I°, abbonati Metrebus Atac, comando militare della capitale agenzia di ricezione Roma)

dal lunedì al venerdì ore 10.00 e 11.30; domenica ore 16.00 e 18.00  - scuole 6 euro - intero 7 euro, ridotto 6 euro (bibliocard, arci ragazzi, ass. Il germoglio,  interclub, iscritti dopolavoro polu - azienda policlinico Umberto I°, abbonati Metrebus Atac, comando militare della capitale agenzia di ricezione Roma)Via Aurelio Saliceti 1/3 00153 Roma
Tel. 06/58330817 - Fax 06/58334313

www.teatrolemaschere.it - info@teatrolemaschere.it

A LUCI SPENTE PER L’ORA DELLA TERRA

Sunday, 15/3/2009

INIZIATIVA SPECIALE REPUBBLICA.IT – WWF ITALIA
A LUCI SPENTE. Racconta i tuoi 60 minuti di oscurità ideali
PER L’EARTH HOUR – L’ORA DELLA TERRA.
Raccolta di video e racconti: ai migliori una full immersion nella natura
C’è chi ascolta musica, chi si mette a guardare il cielo stellato finalmente non oscurato dalle luci metropolitane, chi approfitta per una cena a lume di candela. In fondo senza luci si possono fare tante cose. In vista dell’Earth Hour – Ora della Terra che scatterà in tutto il mondo alle 20,30 del 28 marzo, Repubblica.it e WWF Italia danno vita a A LUCI SPENTE. Racconta i tuoi 60 minuti di oscurità ideali, un’iniziativa speciale di creatività che invita tutti a realizzare video o scrivere racconti su cosa sia possibile, raccomandabile, auspicabile, pazzesco fare in un’ora a luci spente, lasciando briglia sciolte a inventiva, desideri, pensieri, voglia di gioco. L’ora a luci spente che il WWF festeggerà il 28 marzo con una ola di spegnimenti in tutti gli angoli del pianeta dal Pacifico all’Atlantico con metropoli, città e piccoli centri coinvolti da Pechino, Nuova Delhi a New York e San Francisco, passando per Roma, Mosca, Parigi e centinaia di altri servirà a dire ai leader della Terra che occorre agire in fretta contro I cambiamenti climatici.
Earth Hour – l’Ora della Terra partita solo 2 anni fa a Sydney è diventata un fenomeno globale grazie alla diffusione sul Web e al coinvolgimento di migliaia di persone che partecipano, disseminando la rete con un messaggio semplice e chiaro che si può riassumere in ‘spegni la luce per un’ora il 28 marzo, fa la cosa giusta per l’unico Pianeta che abbiamo a disposizione e incoraggia i grandi della Terra a prendere decisioni contro il global warming. L’alleanza WWF – Repubblica.it si inserisce nella grande mobilitazione in rete che a livello globale ha diffuso il passaparola per l’Earth Hour – Ora della Terra.
.
Per partecipare sarà sufficiente inviare un video o un racconto dal 13 al 28 marzo a orabuio@repubblica.it. Tutte le proposte verranno esaminate da una giuria che entro aprile annuncerà i vincitori. I video e i racconti selezionati  verranno utilizzati dal WWF nei materiali di promozione Earth Hour 2010 che ogni anno vengono circuitati nei principali media del mondo.
AI MIGLIORI AUTORI UNA FULL IMMERSION DI NATURA
3 weekend soggiorno per 2 persone in una delle Fattorie del Panda (agriturismi inseriti nel circuito delle aree protette italiane e Oasi WWF)  selezionate.

2 crociere di 1 giorno “in battello sulle rotte dei Cetacei” nel Santuario dei Cetacei che il WWF svolge ogni anno insieme all’Acquario di Genova (tempi a scelta del vincitore)
 
20 ingressi gratuiti per due persone nelle 130 Oasi WWF (con tempi e luoghi a scelta dei vincitori).

Editori in Mostra a Padova

Sunday, 15/3/2009

Editori in Mostra 2009

EDITORI IN MOSTRA 2009

PADOVA

 mercoledì 1 e 8 aprile, dalle ore 15,00
Auditorium Centro Culturale San Gaetano

(via Altinate, 71 – Ex tribunale)

Dopo il grande successo ottenuto lo scorso anno ritorna Editori in Mostra, il ciclo di incontri-workshop che anticipa l’edizione 2009 del festival Città in Fiaba. Questo esemplare progetto formativo è dedicato agli insegnanti, bibliotecari, librai, operatori culturali, ma anche studenti e genitori interessati ai temi, alle opere, agli scrittori e agli illustratori dell’editoria per ragazzi. L’iniziativa nasce con l’intento di offrire un aggiornamento puntuale delle migliori novità editoriali per ragazzi pubblicate fra il 2008 e il 2009 (oltre 80 libri) con suggerimenti e suggestioni per progettare nuovi ed accattivanti percorsi di lettura nelle scuole e nelle biblioteche pubbliche.
Gli incontri saranno ospitati nell’Auditorium del nuovo e prestigioso Centro Culturale San Gaetano di Padova (via Altinate, 71), e si terranno mercoledì 1 e mercoledì 8 aprile dalle ore 15,00.
Il primo appuntamento, dal titolo “L’arte della meraviglia: la dimensione visiva nei libri per ragazzi” sarà caratterizzato dalla presentazione degli albi illustrati più significativi nel panorama della letteratura giovanile.
Parteciperanno all’incontro le realtà editoriali più innovative e autorevoli: Corraini Edizioni, casa editrice attenta all’arte contemporanea, propone raffinatissimi libri e opere grafiche di artisti e designer contemporanei (tra cui Bruno Munari); Campass Edizioni, ultima nata nel panorama italiano dell’albo illustrato, propone una rosa di giovanissimi illustratori; la bolognese Giannino Stoppani Edizioni, che, oltre alle interessanti proposte di libri per ragazzi, si occupa di mostre e formazione su tutto il territorio nazionale; Nuages, celebre galleria d’arte di Milano oltre che casa editrice specializzata nella pubblicazione dei grandi classici illustrati dai nomi più importanti del panorama internazionale (Jean Michel Folon, Andrea Pazienza, Hugo Pratt, Emanuele Luzzati); Orecchio Acerbo, le cui opere, anche per giovani adulti, sono il frutto di un’attenta attività di ricerca e sperimentazione sull’albo illustrato; ed infine Topipittori, casa editrice d’avanguardia le cui opere ABC cercasi e e Dentro me hanno recentemente vinto il prestigioso Premio Internazionale CJ Picture Book Awards International Competition presso il Sungkok Art Museum di Seoul.
Il secondo appuntamento, dal titolo “Bologna 2009 - Le migliori novità editoriali per ragazzi dalla Fiera del libro di Bologna”, presenterà le novità e le opere di narrativa più rappresentative della produzione editoriale italiana dedicata ai bambini e ai ragazzi, per cogliere le nuove tendenze, gli autori emergenti e le opere di narrativa più riuscite.  
Anche in quest’occasione saranno ospitate le più importanti case editrici italiana per ragazzi: dalla Mondatori Ragazzi alla giovane casa editrice Campanila, dalle Nuove Edizioni Romane alla Rizzoli/Fabbri editori fino alla Salani.
In due pomeriggi, oltre ottanta opere saranno presentate, recensite e commentate da direttori editoriali  e da esperti di letteratura per l’infanzia e l’adolescenza.

Promuovere il libro e la lettura nei bambini e ragazzi è uno degli intenti primari di Città in Fiaba, la rassegna itinerante che nel 2009 giunge alla sua quarta edizione. Editori in Mostra e Città in Fiaba si propongono di promuovere la funzione imprescindibile che la pagina scritta e illustrata riveste nello sviluppo psico-emozionale del bambino, evidenziando in particolare la potenza taumaturgica, per i giovani lettori, di una scrittura sapiente e di immagini seduttive.

 
Archivi - 06/2017, 01/2017, 11/2016, 08/2016, 06/2016, 05/2016, 03/2016, 02/2016, 01/2016, 12/2015, 11/2015, 10/2015, 08/2015, 06/2015, 05/2015, 04/2015, 03/2015, 02/2015, 01/2015, 12/2014, 11/2014, 10/2014, 09/2014, 07/2014, 06/2014, 05/2014, 04/2014, 03/2014, 02/2014, 01/2014, 12/2013, 11/2013, 10/2013, 08/2013, 06/2013, 05/2013, 04/2013, 03/2013, 02/2013, 01/2013, 12/2012, 11/2012, 09/2012, 08/2012, 07/2012, 06/2012, 05/2012, 04/2012, 03/2012, 02/2012, 01/2012, 12/2011, 11/2011, 10/2011, 09/2011, 08/2011, 05/2011, 04/2011, 03/2011, 02/2011, 01/2011, 12/2010, 11/2010, 10/2010, 09/2010, 08/2010, 07/2010, 06/2010, 05/2010, 04/2010, 03/2010, 02/2010, 01/2010, 12/2009, 11/2009, 10/2009, 09/2009, 08/2009, 07/2009, 06/2009, 05/2009, 04/2009, 03/2009, 02/2009, 01/2009, 12/2008, 11/2008, 10/2008, 09/2008, 08/2008, 07/2008, 06/2008, 05/2008, 04/2008, 03/2008, 02/2008, 01/2008, 12/2007, 11/2007, 10/2007, 09/2007, 08/2007, 07/2007, 06/2007, 05/2007, 04/2007, 03/2007, 02/2007, 01/2007, 12/2006, 11/2006, 10/2006, 09/2006, 08/2006, 07/2006, 06/2006, 05/2006, 04/2006, 03/2006, 02/2006, 10/1999, 09/1999, 04/1999, 03/1999, 12/1998, 11/1998, 10/1998, 07/1998, 01/1998, 11/1993, 12/1992,
Aut.246/98 del 1/6/98 del Tribunale Civile di Roma - Marchio registrato

Direttore responsabile: Sara Musa


Giacomino Blog powered by Coded and Designed by